L段ncessante ricerca dell置omo

Prima Pagina
Informazioni
Libreria
Contatti
Links di Scientology
Che si usino armi antiche o tecnologie scientifiche moderne, a quanto pare lo scopo è più o meno lo stesso di sempre. Evidentemente l’uomo è convinto che se si può scagliare un numero sufficiente di oggetti, se si può colpire abbastanza duramente un ostacolo, se si può esercitare abbastanza pressione in direzione del proprio obiettivo, alla fine s’incontrerà qualcuno. E in Scientology, senza usare nessuna di queste misure straordinarie, abbiamo, alla fine, incontrato qualcuno.

La ricerca incessante dell’uomo era: dov’è l’altro? La sua ricerca, che è continuata per Dio sa quanto tempo, consisteva semplicemente in questo: dove si trova, che cosa sta facendo, che cosa farà? Sempre l’altro. Che cosa sta per fare? Dov’è? Com’è fatto?

La realtà è estremamente semplice. A quanto pare, ciò che cercava non era facile da scoprire, perché non pensava di aver trovato qualcosa, se non poteva vederlo. E ciò che stava cercando era invisibile: un thetan, un essere spirituale.

Precedente Successivo

© 2001-2005 Church of Scientology International. Tutti i diritti riservati. Informazioni sui marchi d’impresa - La filosofia religiosa applicata Scientology